BenThai Products, Borsa a tracolla donna Rosso Multicolor

B00GRJ2VE6

BenThai Products, Borsa a tracolla donna Rosso Multicolor

BenThai Products, Borsa a tracolla donna Rosso Multicolor
BenThai Products, Borsa a tracolla donna Rosso Multicolor

L’idea di EOLO nasce nell’autunno del 2006 per fornire connettività a banda larga al fondatore ed amministratore delegato Luca Spada, la cui casa, a pochi chilometri da Varese, non era coperta da servizi ADSL.

Il monte  Campo dei Fiori , che sovrasta Varese, era il punto ideale per triangolare una connessione wireless che dalla casa di Luca collegasse il punto più vicino a sud di Varese che disponesse di collegamento in fibra ottica alla rete.

Luca installò quella che sarebbe diventata poi la prima BTS della rete EOLO presso il  Grande Albergo  del Campo dei Fiori, realizzando il primo collegamento a  30 Mb/s in tecnologia Hiperlan2 fra casa sua e la rete di EOLO , utilizzando apparati radio.

Il buon funzionamento del collegamento spinse Luca a consigliare la soluzione anche ai propri vicini, ovviamente anche loro nel medesimo problema di digital divide, per capire se con tale tecnologia fosse possibile realizzare un servizio commerciale come soluzione alternativa all'ADSL.

I vicini diventarono così i primi  beta tester  del futuro servizio EOLO. L'entusiasmo della soluzione portò in breve tempo ad ampliare il numero di apparati installati al Campo dei Fiori, al fine di coprire una porzione maggiore di territorio e a realizzare i primi collegamenti infra-BTS con le nuove  stazioni  al  Sasso di Ferro (VA)  e  Monte Orsa (VA) .

A Gennaio 2007 erano già 15 le BTS attive (tutte installate personalmente da Luca Spada e suoi collaboratori) con circa 100 utenti "amici" in vari comuni digital divisi, che sperimentavano le funzionalità del collegamento.

A Febbraio 2007 si conclusero i test del servizio, venne coniato il nome "EOLO" e lanciata l'offerta commerciale.

L'idea sottostante EOLO è stata chiara sin dagli inizi:

  • creare un'offerta di  collegamenti radio fissi ad alta qualità  di qualità uguale o superiore a quella su cavo;
  • creare un servizio sia per l'utenza  residenziale  che  aziendale ;
  • creare una rete radio utilizzando le migliori tecnologie ed i più alti standard qualitativi.

Nell'estate del 2007 partì in modo massiccio l'implementazione della rete, attraverso l'installazione di decine di BTS al mese, con l'obiettivo di coprire il 90% della provincia di Varese entro fine anno. Obiettivo poi puntualmente raggiunto: gli utenti EOLO erano  a quel punto già oltre 1.000.

Il 2008 fu l'anno dell'espansione fuori dalla Lombardia, con l'implementazione delle prime BTS in Piemonte, Veneto e Trentino Alto Adige - seguendo l'arco alpino.  A fine 2008 erano 150 le BTS attive, in 4 regioni.

  • Scienze forensi
  • Sessualità
  • Nel corso del 2009 è continuata l'ampia diffusione della rete anche nelle valli alpine secondarie e con le prime BTS in pianura padana, pure essa caratterizzata da tantissime zone in totale digital divide.  A fine 2009 erano oltre 300 le BTS attive.

    Nel 2010 la rete è stata ulteriormente espansa in Valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna e da Marzo è iniziata l'implementazione in rete delle BTS in  tecnologia 802.16e (WiMAX) , che consente di triplicare la capacità di banda delle celle.  A fine 2010 erano 500 le BTS attive.

    Nel 2011 sono state aggiornate oltre  100 BTS già esistenti alla tecnologia WiMAX , con un piano di sviluppo che prevedeva l'installazione di ulteriori 150 BTS nelle regioni del nord Italia e un notevole sviluppo in Emilia Romagna.

    Ad Aprile 2012 la  Società torna in mani italiane , con l'acquisizione del 100% dal capitale da parte di Luca Spada (Fondatore e Amministratore Delegato) e del Gruppo ELMEC. A Maggio viene inaugurate la  nuova sede di Busto Arsizio (VA) , oltre dieci volte più grande rispetto alla precedente sede di Settimo Milanese. Viene immediatamente avviato un piano di assunzioni per portare i  dipendenti a 100 unità,  con l'obiettivo di sostenere la crescita di clienti e migliorare ed ottimizzare ogni reparto aziendale.

    A Febbraio 2013 viene introdotta in rete  EOLOwave , una nuova tecnologia di accesso sviluppata in azienda che raddoppia la performance del precedente protocollo WiMAX ed abbassa notevolmente la latenza. EOLOwave è in grado di fornire oltre 30 Mb/s di banda in downlink ed oltre 10 Mb/s in uplink, con latenze nell'ordine dei 5-8 ms.
    EOLOwave è la tecnologia che viene usata per l'installazione di tutte le nuove BTS e per l'upgrade delle BTS esistenti. Il piano, già nel corso del 2013, prevede di installare oltre  1.000 nuovi settor i per oltre 80 Gb/s di nuova capacità in rete.

    La rete EOLO diviene  la più estesa in Italia  e fra le principali reti wireless fisse al mondo. La rete EOLO copre oltre  4.700 comuni .

    Nel corso del 2014, il  Ministero dello Sviluppo Economico , per mezzo della propria società di scopo  Infratel Italia , assegna a EOLO la vincita di quattro bandi di gara per l'abbattimento del digital divide in  Liguria, Marche, Emilia Romagna e Umbria  con un finanziamento a fondo perduto, per lo sviluppo della rete nelle 4 regioni, di 20 milioni di euro.

    Oggi i  clienti attivi sono oltre 220.000  con un tasso di crescita di oltre 4.000 nuovi clienti al mese. I ricavi previsti per l'anno in corso sono di oltre 43 milioni di euro, in crescita di oltre il 20% rispetto allo scorso anno.

    Fino ad oggi abbiamo investito  oltre 50 milioni di euro  nell'implementazione della rete ed abbiamo a budget ulteriori investimenti per  84 milioni di euro  nel periodo 2014-2016.

    EOLO è la più grande rete di accesso a banda ultra larga  alternativa a Telecom Italia .

  • Società
  • Sonno
  • Io e il mio fidanzato amante delle sardine abbiamo fatto un pellegrinaggio alla Conserveira de Lisboa, nella capitale portoghese, che dal 1930 conserva le sue decine di marche di pesce in scatola – “entrando nel negozio sembra di viaggiare indietro nel tempo”, si è entusiasmato  OBC OnlyBeautifulCouture, Borsa a spalla donna nero nero ca 37x25x12 cm BxHxT Grau
     – e abbiamo acquistato sardine in olio d’oliva e polpo affumicato. Siamo andati alla Loja das Conservas, dove sono esposti i prodotti dei conservifici del Portogallo, selezionando svariate altre marche da provare.

    “La scorsa settimana -ricorda- c’è stata un’utile e positiva riunione fra i capigruppo di tutti i partiti del centrodestra sul tema della legge elettorale per cercare una proposta unitaria, ed è un passo importante. Evidentemente, anche  Vacanze di Natale Stagione pinguini – Borsa Tracolla Tela Nera Grande Scuola/Borsa Per Laptop Wrapped Up With Candy Cane
     si è accorto che ormai  Renzi  è bollito, e che rischiava di rimanere solo lui a volerlo ancora a palazzo Chigi… Speriamo non cambi ancora idea, ma noi andremo avanti comunque su questa strada”, conclude Meloni.

    Berta Cáceres si batteva per la difesa delle risorse naturali e per i diritti degli indigeni. Per oltre un decennio ha guidato il popolo lenca, organizzando proteste contro la costruzione della diga Agua Zarca. Nel 2015  ha vinto il premio Goldman , il più importante riconoscimento al mondo per la tutela dell’ambiente. Nel marzo del 2016 un gruppo di uomini armati è entrato nella sua abitazione e  adidas Lite Runner, Scarpe da Corsa Uomo Multicolore Volt/Black/White
    . Ma la sua morte non ha fermato la lotta degli attivisti.

    From Battlefield Hospitals to Nazi Labs, One Doctor's Heroic Search for the World's First Miracle Drug

    In  The Demon Under the Microscope , Thomas Hager chronicles the dramatic history of sulfa, the first antibiotic and the drug that shaped modern medicine.

    The Nazis discovered it. The Allies Fisica won the war with it. It conquered diseases, changed laws, and single-handedly launched the era of antibiotics. Sulfa saved millions of lives—among them those of Winston Churchill and Franklin Delano Roosevelt Jr.—but its real effects are even more far reaching. Sulfa changed the way new drugs were developed, approved, and sold; transformed the way doctors treated patients; and ushered in Fisica delle particelle the era of modern medicine. The very concept that chemicals created in a lab could cure disease revolutionized medicine, taking it from the treatment of symptoms and discomfort to the eradication of the root cause of illness. 

    A strange and colorful story,  The Demon Under the Microscope  illuminates the vivid characters, corporate strategy, individual idealism, careful planning, lucky breaks, cynicism, heroism, greed, hard work, and the central (though mistaken) idea that brought sulfa to the world. This is a fascinating scientific tale with all the excitement and intrigue of a great suspense novel.

    Buzzi e Carminati restano in carcere anche per «i collegamenti con la politica»
    Intanto sono state depositate le motivazioni con cui il Tribunale ha stabilito di lasciare in carcere i due elementi di spicco delle associazioni per delinquere individuate dalla X sezione penale. Negli atti si legge che per loro «deve essere mantenuta la misura detentiva in considerazione: del ruolo apicale di Carminati, Buzzi e Riccardo Brugia (braccio destro del primo - ndr) e del conseguente spiccato pericolo di reiterazione di reati della stessa indole, per Carminati e Brugia anche mediante violenza alla persona, pericolo desumibile dai reati accertati nella presente sede», nonché «dalla fitta rete di collegamenti conseguenti all'attività pubblica, anche politica» svolta da altri soggetti coinvolti nel procedimento.

    Il ricorso della Procura  
    I pm, coordinati dal procuratore capo Giuseppe Pignatone, vogliono capire in primo luogo come il tribunale motiverà la decisione di non applicare il 416 bis alla luce anche delle pronunce, in particolare della Corte di Cassazione, che avevano confermato l’impianto accusatorio. «Leggeremo con attenzione le motivazioni - ha commentato il procuratore aggiunto Paolo Ielo - per poi valutare l’eventuale ricorso in Appello».

    © Riproduzione riservata

    ARGOMENTI: